Il potere di Tumblr

Il potere di Tumblr

SHARE
, / 2592 2

La maniera più veloce e facile di aprire un blog ha un nome solo: Tumbrl. Basta iscriversi, creare un dominio per il blog e il gioco è fatto. La peculiarità di Tumblr è l’essere una via di mezzo fra la piattaforma classica di blogging e Twitter. Su Tumbrl si possono condividere post testuali, immagini, video, audio, ma è anche possibile rebloggare, cioè ricondividere i post altrui, un po’ come per Twitter. Anche in Tumblr ci sono i follower e c’è, ovviamente, la possibilità di seguire altri utenti cosicché la nostra homepage sia un feed di tutto ciò che reputiamo interessante, un po’ come la timeline di Twitter. Fondamentale è anche l’uso degli hashtag, i nostri amatissimi hashtag, che rendono reperibili tutti i nostri post nel motore di ricerca della piattaforma, soprattutto se state promuovendo un brand.

Molti brand, infatti, usano Tumblr come blog aziendale più veloce da aggiornare, soprattutto come raccoglitore di foto più comodo rispetto ad un più tecnico Flickr.

Tumblr fotografico di Mac Cosmetics, un noto brand di Make up.

Tumblr fotografico di Mac Cosmetics, un noto brand di Make up.

Tumblr fotografico di Topshop, brand di abbigliamento inglese.

Tumblr fotografico di Topshop, brand di abbigliamento inglese.

Ma, diciamoci al verità, Tumblr è essenzialmente il regno dei blog personali, delle gif e dell’umorismo e di quelle idee che spesso diventati inconsapevolmente virali.

Un esempio? Reasons my son is crying.

"Non gli ho lasciato rovistare nella spazzatura"

Un padre, un figlio molto piccolo e la frustrazione dei pianti continui diventano la sacra triade per il concept di un blog iniziato per caso che è poi diventato un punto d’ascolto per genitori in balia di piccoli disperati per le ragioni più strambe.

"L'Ipad era scarico e non poteva più giocare"

“L’Ipad era scarico e non poteva più giocare”

"Le abbiamo detto che Jim Morrison è un uomo e non una donna come pensava lei"

“Le abbiamo detto che Jim Morrison è un uomo e non una donna come pensava”

"Gli abbiamo detto che ha due anni e non cinque"

“Gli abbiamo detto che ha due anni e non cinque”

Le condivisioni sono aumentate in fretta ed il piccolo blog Tumblr è diventato, proprio in questi giorni, un libro presentato qui .

Quanto vale, allora, una idea su Tumblr? Ma soprattutto, perché piangere scoprendo che Jim Morrison non è una femmina?

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

PASSWORD RESET

LOG IN



nike sneakers e scarpe sportive online Nuovi Jordans Outlet Online Nike Air Max Outlet Online Nike Free Outlet Online