Gli hashtag nel linguaggio moderno

Gli hashtag nel linguaggio moderno

SHARE
, / 1599 0

Questa è la storia della nascita e del successo di un hashtag. La raccontiamo per chi non crede ancora nel potere dei social media e sostiene che, in fondo, sarà solo una moda che passerà in fretta.

C’era una volta una squadra di calcio, il Bari per i comuni mortali, la Bari per i tifosi. La storia della Bari è molto tribolata e non la discuterò certo io che in quanto a calcio sono ferma al Mondiale vinto nel 2006; quello che ci interessa sapere è che per motivi complessi la Bari adesso è in vendita e, ahinoi, nessuno la compra. E siccome Bari non è una città che si arrende, tantomeno si arrendono i suoi tifosi, ecco che nasce un movimento “Comprate la Bari” e qual è il fil rouge di tutto? #compratelaBari, un hashtag.

 Schermata 2014-05-14 alle 17.20.05 Schermata 2014-05-14 alle 17.19.13 Schermata 2014-05-14 alle 17.18.54 Schermata 2014-05-14 alle 17.18.15

Gli hashtag, oramai, sono diventati patrimonio del linguaggio contemporaneo e se nella pubblicità quasi sempre la call to action prevede un hashtag che invogli all’interazione del potenziale cliente, nel web costituiscono un vero e proprio elemento aggregante, che sia nelle selfie o nella partecipazione popolare di ogni tipo.

Ammettiamo pure che venga quel giorno in cui Facebook, Twitter o Instagram siano solo un caro ricordo, ma l’Hashtag morirà mai? Proprio ora che quasi tutti, anche in Italia, hanno capito come si usa?

(photo credits: Comprate la Bari)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

PASSWORD RESET

LOG IN



nike sneakers e scarpe sportive online Nuovi Jordans Outlet Online Nike Air Max Outlet Online Nike Free Outlet Online