L’importanza di chiamarsi Melania Trump

L’importanza di chiamarsi Melania Trump

SHARE
, / 317 0

Se ti chiami Melania Trump e sei la moglie del trentaseiesimo Presidente degli Stati Uniti d’America puoi avere a che fare con alcuni problemi che, di certo, una vita nel più totale anonimato ti avrebbe risparmiato.

Se sei Melania Trump, ad esempio, può capitare che tu debba registrare il tuo nome come fosse un marchio di fabbrica, per evitare che qualcuno cerchi di sfruttarlo a fini commerciali e promozionali. Ecco cosa è successo in Slovenia, paese che ha dato i natali alla nuova first lady naturalizzata negli USA: alcune imprese e alcuni esercizi commerciali hanno deciso di cavalcare l’onda della popolarità sempre crescente acquisita dalla bella Melania e hanno deciso di affibbiare ai loro prodotti il nome – o la faccia – della modella.

melania-trump

A Sevnica, località slovena dove Melania Trump ha trascorso la sua infanzia, una pizzeria ha creato un dolce chiamato proprio Melania e ha iniziato ad offrire ai suoi cliente un hamburger ribattezzato Trump. Il volto della donna è comparso su barattoli di miele, bottiglie di vino e addirittura su alcuni modelli di scarpe. La situazione, insomma, stava sfuggendo un po’ di mano.

Il che deve aver persuaso Melania Trump a tutelare il suo nome e la sua immagine, come hanno spiegato i suoi legali:

Dopo averci riflettuto con la signora Trump, siamo giunti alla conclusione che ci sono limiti che non devono essere superati.

miele-melania-trump

Dopo che il marchio Melania Trump è stato registrato dalla moglie del magnate Donald, la situazione sembra essere rientrata. E oggi se entri a Rondo (la succitata pizzeria di Sevnica) non trovi più nel menù il goloso dessert Melania e scopri che l’hamburger Trump è diventato il Presidenziale.

Ma le preoccupazioni di Melania non finiscono qui. Perché se ti chiami Melania Trump e sei la moglie del trentaseiesimo Presidente degli Stati Uniti d’America ti può capitare anche di avere qualche problema… con gli stilisti.

Com’è noto (?), Melania Trump è solita fare shopping online su Net-a-Porter, un e-commerce dove è possibile acquistare capi d’abbigliamento di lusso. Ma se sei la first lady statunitense e hai davanti a te la prospettiva di tanti eventi ufficiali di grande prestigio, forse non ti accontenti più di Net-a-Porter. Quello che vuoi è una firma dell’alta moda che realizzi per te degli abiti su misura.

Ebbene, alcuni stilisti hanno dichiarato di non avere alcuna intenzione di prestare il loro talento per vestire la sventurata Melania. La questione è in gran parte ideologica: molti stilisti hanno appoggiato pubblicamente la candidatura di Hillary Clinton, durante la scorsa campagna elettorale. E adesso che ha vinto il suo rivale Donald Trump, nessuno se la sente di vestire la first lady come se niente fosse.

marc-jacobs

Marc Jacobs: il no più categorico è forse stato il suo

Humberto Leon, Carol Lim, Tom Ford e Marc Jacobs sono alcuni dei nomi che hanno deciso di snobbare apertamente Melania Trump.  Tom Ford, va detto, pur essendo d’orientamento politico democratico e pur avendo appoggiato la campagna elettorale della Clinton, assicura che la sua posizione non ha natura polemica:

Anche se avesse vinto Hillary, non credo sarebbe stato opportuno che indossasse i miei abiti. Sono troppo costosi. E non lo dico con un’accezione negativa. I prezzi non sono gonfiati, è quello che costa realizzare queste cose. Però credo che per poter arrivare in tutto il mondo non si debba indossare necessariamente vestiti costosi.

Tom Ford, quindi, dice di essere troppo caro persino per la moglie di Donald Trump. Più provocatorio, invece, è stato Marc Jacobs, il quale colora di sfumature politiche la sua scelta di non vestire Melania:

Non ho alcun interesse a vestire Melania Trump. […] Personalmente preferisco investire la mia energia per aiutare quelli che si sono ritrovati danneggiati da Donald Trump e dai suoi sostenitori.

Certo, qualche stilista interessato a lavorare per la first lady c’è ancora (uno per tutti, Tommy Hilfiger). Ma la situazione generale deve essere un tantino imbarazzante, per una modella moglie di uno degli uomini più influenti del pianeta.

donald-trump-melania-trump

Insomma, se sei Melania Trump hai probabilmente davanti a te una strada costellata di ricchezze facili e tanti privilegi. Ma hai anche qualche fastidiosa gatta da pelare: un barattolo di miele con la tua faccia sopra e uno stuolo di stilisti che ti snobba (lo confesso: vorrei avere anche io questo genere di problemi. E sì, ovviamente, vorrei essere ricco quanto Melania Trump).

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

PASSWORD RESET

LOG IN