Ballerine in digitale

Ballerine in digitale

SHARE
, / 1525 0

La creatività, lo diciamo spesso, ci piace e a volte una semplice condivisione di una propria idea può dare il via ad un nuovo progetto dai finissimi tratti artistici. Il social network che più si presta alle derive artistiche è sicuramente Instagram, piattaforma che stimola la nostra capacità di raccontare, di fare storytelling di noi stessi attraverso le immagini. Instagram non è solo selfie, oramai è strumento per il giornalismo, territorio di conquista dei brand e, soprattutto, terra di sperimentazioni fotografiche più o meno riuscite.

Vi proporrei un esercizio da fare: smettete di pubblicare selfie più o meno conturbanti su Instagram, provate a raccontare la vostra giornata con una immagine, oppure inaugurate vere e proprie serie fotografiche regolari per narrare, attraverso i vostri occhi, la quotidianità. Non c’è bisogno di essere fotografi professionisti, non importa la perfezione tecnica né preoccupatevi se non raccogliete abbastanza like. Questo è un esercizio di stile per sconfiggere la pigrizia: i social network non nascono e finiscono sulla nostra immagine, sono molto di più.

Prendete ispirazione da Dane Shitagi, un fotografo newyorkese che ha sviluppato un progetto fotografico elegante, ispirato per oltre dieci anni e che poi ha avuto l’intelligenza di riversare sui social network.

Si chiama Ballerina Project il racconto metaforico delle emozioni, della vita di alcune delle ballerine delle più grandi compagnie mondiali tra cui American Ballet Theater, New York City Ballet e il San Francisco Ballet.

Ballerine che posano in contesti urbani all’apparenza freddi e distanti, ma che in realtà sono un il set ideale per raccontare vite, sacrifici e corpi plasmati dal sacrificio e dalla disciplina. Non c’è ricerca della sensualità, non si invade l’intimità delle ballerine, ma si incorniciano pose e corpi con eleganza e leggiadria.



Un progetto nato su pellicola, ma che ha saputo poi trasformarsi e diventare contemporaneo sbarcando sui social network, che oramai sono componenti imprenscindibili della comunicazione. Questo ha portato alla nascita dell’omonimo profilo Instagram Ballerina project dove poco a poco, una foto al giorno, si costruisce una narrazione unica ed emozionale o, per dirla con le parole del Wall Street Journal: “Quiet moments in loud environments“. Proviamo anche noi, non certo con copie delle ballerine di Shitagi, ma guardando oltre e sfruttando quello in cui i social riescono meglio: condividere la creatività.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

PASSWORD RESET

LOG IN



nike sneakers e scarpe sportive online Nuovi Jordans Outlet Online Nike Air Max Outlet Online Nike Free Outlet Online